Lussuria

Lussuria (ant. lussura, lusùria, luxùria): tendenza irresistibile, desiderio smodato, brama sfrenata di piaceri sessuali; passione accesa dei sensi; libidine, lascivia, concupiscenza, carnalità.

Lussuria e lussuriosi

Secondo la morale cattolica è uno dei sette vizi capitali, in contrapposizione alla temperanza.

Anche: stimolo, eccitazione sessuale; sensualità, voluttà.

In senso concreto: atto libidinoso, godimento sessuale determinato da un irresistibile tendenza alla lascivia; fornicazione.

Anche: coito.

Per estens. Esercizio smodato e abituale dell' attività sessuale; comportamento vizioso e dissoluto; vita spesa nelle mollezze; insieme agi e stravizi.

Lussuriante (part. pres. di lussuriare), agg. Letter. Che è irresistibilmente incline alla lussuria, che compie atti libidinosi; lussurioso, libidinoso.

Lussurioso (ant. lussuriòso, luxùrioso), agg. (superl. lussuriosìssimo). Dedito alla lussuria, irresistibilmente procline ai piaceri carnali; che compie atti libidinosi; che si abbandona in modo esagerato e abituale all' esercizio dell' attività sessuale; libidinoso, lascivo, sensuale.

Anche che avverte intensamente lo stimolo sessuale.

UTET - Grande Dizionario della Lingua Italiana.

Lussuria.info, propone alcuni annunci lussuriosi di accompagnatrici di lusso ed escorts, ed un blog sull' erotismo e la seduzione.